RICOSTRUZIONE UNGHIE E CURVA C: POCHI PASSAGGI PER FARLA IN MODO PERFETTO

Nel campo della manicure e della ricostruzione unghie non conta solo l’aspetto cromatico ma anche forme e dimensioni. La forma dell’unghia, infatti, è un elemento centrale, che determina la realizzazione della nail art e influisce notevolmente sul risultato estetico finale.

U

na delle forme più note e in voga è la curva C, una delle tecniche più diffuse per rendere l’unghia più resistente e più bella esteticamente. Nell’ambito di una corretta ricostruzione delle unghie, la realizzazione di una curva C deve tener conto di proporzioni armoniose per garantire resistenza ed un risultato estetico ottimale. Due elementi sono fondamentali nella lavorazione delle unghie: la loro architettura e la proporzione tra letto ungueale e bordo libero per ottenere l’equilibrio estetico perfetto.


Realizzazione della curva C: tutto quello che c’è da sapere prima di iniziare

Per assicurare l’armonia e le proporzioni dell’unghia e per ottenere una ricostruzione corretta delle unghie vi sono delle regole importanti da seguire.

L’architettura dell’unghia poggia sulla relazione tra le curve che ne determinano la forma, ovvero tra la curva C frontale e la curva C laterale.

La curva C ha un ruolo di primo piano nella struttura delle unghie ricostruite perché le rende resistenti. Per ottenerla, bisogna immaginare una linea ideale al centro dell’unghia, che parte dalla matrice e finisce sulla punta, ed un’altra che inizia da un margine laterale e termina nell’altro ad un’altezza che muta in relazione alla lunghezza dell’unghia.

Il punto in cui queste linee si intersecano si chiama “area o punto di stress” e rappresenta il centro della curva C ed il punto più alto dell’unghia. È questo punto a conferire resistenza all’unghia e a creare una struttura naturale e sottile. La resistenza di un’unghia non è legata alla quantità di prodotto utilizzato per la ricostruzione, ma da una corretta costruzione della curva “C”, che ha la funzione di rafforzare l’unghia.


Come realizzare la curva C

Come realizzare la curva C

Come realizzare la curva C

Per ottenere la costruzione della curva C si deve applicare una quantità maggiore di prodotto al centro dell’area di stress e da questo punto con il pennello portare il prodotto verso la matrice per poi scendere verso i margini laterali dell’unghia e sulla punta.

Applicare il prodotto su questo punto garantisce la ricostruzione immediata della curvatura oltre a mantenere una corretta distanza dai valli ungueali che impedisce al prodotto di scivolare in questi punti e di causare dei problemi di aderenza. Una corretta curvatura consente anche di perfezionare l’aspetto dell’unghia ed è anche importante per dare resistenza all’unghia. Se fatta correttamente, deve ricoprire tutto il punto di stress dell’unghia.

Per vedere se la curva C è perfetta, si deve guardare l’unghia frontalmente e lateralmente.

Il gel si indurisce solo quando viene catalizzato sotto la lampada, quindi è possibile modificare la curva come si vuole fino al momento dell’asciugatura.



Oligenesi Oligenesi Accademia Nazionale di estetica Italia Roma Firenze Torino Milano Napoli Ancona

Home Oligenesi | Home Blog | Contatti

SCOPRI LE PROMOZIONI IN CORSO ►►►