FRANCESCA TAGLIAFIERRO: L’IMPORTANZA DI CREDERE NELLE PROPRIE CAPACITA’

Il desiderio di volersi mettere in gioco, di ampliare le proprie conoscenze, di sperimentare nuove emozioni... Vediamo come queste cose hanno influenzato in maniera positiva la vita di Francesca.

E

pensare che è iniziato tutto 9 anni fa, quasi per gioco, pensando che sarebbero stati solo dei giorni di prova che mi avrebbero permesso di lasciare un vecchio lavoro non più così stimolante. Fino a quel momento ero una donna atipica: immagine acqua e sapone, poco trucco, non mettevo neanche lo smalto e al mio matrimonio non ho voluto il gel sulle unghie.

 

Francesca Tagliafierro con Katia Amandolini (Direttrice Didattica Oligenesi)

 

Il desiderio di migliorarsi continuamente

Francesca Tagliafierro al Nailympion

Da quei giorni di prova il modo di vedere me stessa e il mio futuro professionale è cambiato radicalmente. Ci ho creduto sempre a fatica nel mio potenziale ma le soddisfazioni arrivavano sorprendendo le mie aspettative. In quegli anni chi mi è stato vicino mi ha spronato a fare di più e così, non contenta dei risultati, ho continuato a fare formazione e mano a mano raggiungevo livelli sempre più alti.

Il lavoro con le clienti è stato ed è il mio quotidiano, grazie al quale ho fatto tanto allenamento ed esperienza; raggiunti gli obiettivi che mi permettevano di soddisfare al massimo le persone che usufruivano del mio servizio, ho smesso di frequentare corsi perché ho creduto di non avere la necessità di fare di più di qualche unghia da salone.

Ma un giorno, inaspettatamente, mi si è aperto il mondo dell’insegnamento, incontrando Katia Amandolini, Alessio Gironi e la loro Accademia professionale Oligenesi. Una nuova era stava iniziando ma probabilmente ancora non ne ero del tutto consapevole.


Un nuovo inizio

3° Premio: Stiletto Nail Art

Ho ripreso la mia formazione tecnica in modo ancora più intenso di prima, perché avevo nuovi obiettivi, perché Oligenesi credeva in me, perché le nostre allieve dovevano avere il massimo dai nostri corsi. Katia, la direttrice, mi ha formato sull'insegnamento e per questo non finirò mai di ringraziarla! Mi ha insegnato che un docente preparato è colui che non smette mai di essere anche allievo ed infatti, grazie al mio impegno e a tutte le persone che mi hanno sostenuto, sono riuscita a crescere velocemente, tanto che un giorno ho deciso di partecipare alle Nailympion.


Nailympion: una sfida di fantasia

Quando mi sono iscritta l'ho fatto senza nessuna aspettativa, ripetendomi che sarebbe stata semplicemente una bella esperienza e che avrei dovuto prendere la cosa come un puro divertimento.

3° Premio: French Twist

Tuttavia mi sono preparata molto per queste gare e una volta arrivata lì a Roma avevo il cuore in gola. Confrontarmi con onicotecniche di tutto il mondo e con i giudici che avrebbero valutato il mio modo di lavorare mi faceva esplodere dentro ogni emozione! Solo quando è partita la gara e ho iniziato a lavorare tutto si è placato: immergermi nel mio mondo mi ha protetta e mi ha fatto dimenticare dove ero!

Conoscevo il regolamento punto per punto, ho messo tutta la mia passione in quelle gare!

Ho compreso che passione, formazione e allenamento vanno a braccetto.

Il venerdì dopo due gare ero sfinita, non riuscivo neanche a trasportare fino alla macchina il mio pesante trolley con tutto l’occorrente! Il giorno dopo mancava solo una gara e mi ripetevo che il peggio era passato e che questa sarebbe stata una passeggiata; invece l’emozione era sempre tanta anche se mi ero preparata su ogni fronte e Federica, la mia modella, mi incoraggiava con pazienza!

Il grande impegno, la grande concentrazione e la consapevolezza che le unghie fatte alle Nailympion erano speciali tanto quanto i momenti trascorsi su quel banco a lavorare a testa bassa, mi davano la forza per andare avanti.

3° Premio: Stiletto Nail Art

Finalmente era tutto finito e potevo tornare a casa per cambiarmi: le premiazioni mi stavano aspettando.

Ci speravo tanto di salire sul podio ma mi ripetevo che se non fosse stato così andava bene lo stesso; era la prima volta che facevo delle gare ed ero già felice anche solo per averle fatte.

Se ripenso ora a quel momento, mi sembra di essere di nuovo lì: dopo una lunga attesa i giudici iniziano a parlare. Prima premiano le tip box nelle varie performance e categorie, poi le unghie su modella. Nominano la mia categoria e il nome della competizione “stiletto nail art”, un tuffo al cuore mi ferma il respiro per un attimo... pronunciano il mio nome!!! Avrei voluto urlare ma mi sono contenuta, sono salita sul podio al terzo posto. Con grande gioia apprendo subito che tra me e le altre due c'erano solo 2 e 2,5 punti di distanza. Non mi sembra vero!!!

3° Premio: French Twist

Prendo la mia fantastica medaglia e la stringo forte. Poco dopo nominano di nuovo la mia categoria nella competizione “french twist” e... di nuovo il mio nome!!! Un‘altra gara vinta, un’altra medaglia, un altro riconoscimento ufficiale per me! Non riesco più a contenermi e mi scappa quell'urlo che ormai non trova più ostacoli per uscire. Stringo forte al cuore le mie due medaglie, le stringo fino a farmi male così da essere sicura che sono vere.

Queste medaglie pesano! Pesano tanto per ciò che rappresentano: sono il simbolo della mia storia professionale, del mio impegno, dei sacrifici, degli ostacoli superati, delle lotte combattute per essere riconosciuta.

Ho imparato a credere in me stessa e lo faccio da quando ho iniziato ad insegnare questo mestiere a tante persone. La soddisfazione è stata veramente indescrivibile. L’euforia mi ha accompagnata per diversi giorni e le mie medaglie sono come un tesoro da custodire!... Non riesco a smettere di guardarle e ogni tanto le indosso con orgoglio per ricordarmi che i sogni, se riusciamo ad andare al di là della paura, si avverano!

Ora ci ho preso gusto e anche la mia modella ci ha preso gusto. Katia Amandolini, la Direttrice di Oligenesi, mi dice che tutto lo staff è tanto fiero di me e anche tutte le mie allieve, che iniziano ad essere davvero tante.

Che dire... alla luce di questo non posso far altro che prepararmi per le prossime competizioni!

Grazie a tutti, Francesca




Oligenesi Oligenesi Accademia Nazionale di estetica Italia Roma Firenze Torino Milano Napoli Ancona

Home Oligenesi | Corsi di Ricostruzione Unghie | Home Blog | Contatti

SCOPRI LE PROMOZIONI IN CORSO ►►►