LA TEORIA DEI COLORI NEL TRUCCO

Per effettuare un buon trucco è necessario conoscere le varie tonalità dei colori, la gradazione, la luminosità ed i chiaroscuri.

I
colori primari, detti anche fondamentali o puri, sono tre: il rosso, il giallo e il blu. Vengono definiti così in quanto non possono essere ottenuti dalla mescolanza di altri colori.

La fusione dei colori nel make up

Dalla fusione dei colori primari possiamo ottenere i colori secondari: il verde, il viola e l'arancione. I colori complementari sono formati da un colore primario e uno secondario che, affiancati, danno vita ad un effetto di contrasto cromatico. Questi colori, se accostati, si esaltano ma, se sovrapposti, si annullano. L'uso dei correttori epiteliali si basa proprio su questo principio.

Colori caldi e freddi nel trucco

I colori possono essere suddivisi ulteriormente in colori caldi e colori freddi. I colori caldi sono quelli che contengono il rosso e generalmente trasmettono energia, passione e calore. I colori freddi sono quelli che contengono il blu e che trasmettono una sensazione di calma, pace e riposo.

Armonizzare i colori del trucco

La gradazione si riferisce ad una percentuale di colore che viene aggiunta a quella di base. La luminosità si riferisce alla quantità di bianco o di nero presente nel colore. Un colore con predominanza di bianco sarà quindi più luminoso mentre un colore con predominanza di nero, al contrario, sarà meno luminoso. I colori neutri (il bianco ed il nero) nel trucco vengono utilizzati come correttori morfologici. Il bianco dà volume, dà la sensazione che la superficie si allarghi, il nero restringe, dà profondità e assorbe la luce. Il trucco è un'illusione ottica data dall'effetto dei colori e sopratutto dai chiaroscuri.


Oligenesi Oligenesi Accademia Nazionale di estetica Italia Roma Firenze Torino Milano Napoli Ancona

Home Oligenesi | Corsi di Trucco | Home Blog | Contatti

SCOPRI LE PROMOZIONI IN CORSO ►►►