RICOSTRUZIONE UNGHIE: TUTTE LE TECNICHE

Quando le nostre unghie sono ben curate, con una luminosità sana, anche le nostre mani assumono immediatamente un aspetto più lucente e bello

P

urtroppo nove donne su dieci hanno problemi alle unghie. Tuttavia esistono dei trattamenti per farle tornare favolose e splendenti.

Per tutte le donne che hanno unghie fragili, piatte, delaminate, corte, corrugate, a lenta crescita, che soffrono di onicofagia, o anche per coloro che magari si preparano per un’occasione speciale come un matrimonio, un servizio fotografico, c’è una soluzione molto pratica e a portata di mano: la ricostruzione delle unghie.


Cosa è la ricostruzione unghie?

Ricostruzione unghie, Tips

Ricostruzione unghie, Tips

Oggi esistono tanti materiali, modi e tecniche diverse per ricostruire ed estendere le proprie unghie.

I saloni di bellezza offrono trattamenti a base di materiali come:

  • GEL
  • ACRILICO
  • BIOCERAMICA
  • FIBRE DI SETA (FIBERGLASS)
  • TIPS


  • GEL

    Grazie alle sue caratteristiche tecniche e chimiche il gel è forse il materiale più popolare. I gel sono elastici flessibili e quindi resistenti agli urti, hanno un aspetto lucido, naturale e sono facili da curare. Ne esistono di 2 tipi ed entrambi si induriscono solo se esposti ai raggi UV.

    Gel Trifasico: metodo di trattamento con Gel, che utilizza 3 prodotti distinti, in 3 fasi distinte: un Primer per favorire l’adesione, un Gel Builder UV e un Gel sigillante UV

    Gel Monofasico: svolge la funzione di tutti e 3 i prodotti del Trifasico, aderendo direttamente alla superficie delle unghie naturali, garantendo buoni risultati in termini di copertura e velocità di applicazione.


    ACRILICO

    L’acrilico viene ottenuto combinando 2 elementi: un monomero liquido e un polimero in polvere, dalla loro unione si ottiene un materiale malleabile che si indurisce semplicemente se esposto all’aria. Una volta solidificato, l’acrilico fornisce una base ottima per l’applicazione del colore alle unghie. Molto duro, è però poco flessibile. La sua applicazione è un più complicata di quella del gel, e quando i due elementi vengono miscelati si possono generare vapori acri, ma non è necessaria alcuna lampada UV per la solidificazione.


    BIOCERAMICA

    Ricostruzione unghie, le tecniche

    Per quanto riguarda la composizione è simile all’acrilico, ma con una sostanziale differenza: al polimero acrilico viene aggiunta anche polvere di ceramica. Mentre per l’asciugatura, così come il gel è necessaria l’esposizione ai raggi UV. Importata dagli USA, è la più recente delle tecniche per la ricostruzione delle unghie. Unisce in sé i pregi, ma anche qualche difetto delle due precedenti.


    FIBRE DI SETA

    Si possono trasformare le proprie unghie corte e rovinate in modo veloce, semplice e sicuro con la fibra di seta per unghie, anche chiamata fibra di vetro o fiberglass. La fibra di seta altro non è che una pellicola sottilissima che una viene applicata con una colla a base di resina. Leggera e resistente ripara l’unghia in maniera molto naturale. Per questo metodo molto economico non serve la lampada UV e non vi sono fumi.


    TIPS

    Le tips sono una sorta di unghie sostitutive che vengono incollate sopra quelle naturali grazie all’utilizzo di una resina. Facili e immediate consentono anche a chi unghie corte o rovinate di sfoderare in un lampo mani curate e naturali. Sono indicate soprattutto per occasioni particolari, in quanto tendono a staccarsi e a non essere troppo durature nel tempo.




    Oligenesi Oligenesi Accademia Nazionale di estetica Italia Roma Firenze Torino Milano Napoli Ancona

    Home Oligenesi | Corsi Manicure e Pedicure | Home Blog | Contatti

    SCOPRI LE PROMOZIONI IN CORSO ►►►