MANICURE RUSSA

La manicure russa, chiamata anche manicure dry, è una tecnica che, come si può evincere dal nome, proviene dai paesi dell’est, in particolare dalla Russia.

Q

uesta tecnica è stata ideata dalle onicotecniche russe e, a differenza della manicure classica, non prevede che le mani, prima della sua realizzazione, vengano immerse nell’acqua, ma è appunto una manicure a secco (da qui il nome "dry manicure"). Contrariamente alla manicure vera e propria, dove mettiamo le mani a mollo in acqua tiepida per ammorbidire le cuticole (per rimuoverle più facilmente) e lavorare l’unghia nel miglior modo possibile, la manicure russa salta questo passaggio ed utilizza uno strumento innovativo ed efficacissimo: la fresa. Questo particolare attrezzo serve per liberare la lamina ungueale dalla cuticola e rendere quindi l’unghia di qualche millimetro più lunga; ne trarrà vantaggio anche l’applicazione dello smalto in quanto proprio per questo accorgimento avrà una ricrescita meno evidente. Poiché si tratta di uno strumento appuntito e tagliente, è essenziale affidarsi unicamente ad esperti nel settore per questo tipo di manicure; le norme di igiene e sicurezza in questo caso sono ancora più importanti e vanno rispettate per filo e per segno.


Quali sono i suoi vantaggi?

vantaggi manicure russa

Vantaggi della manicure russa

Grazie al trattamento effettuato a secco, la lamina dell’unghia risulta più predisposta al trattamento di smalto o di ricostruzione, in quanto quando invece viene immersa, assorbe parte dell’acqua e si espande; in questo caso, una volta completato il trattamento e quando l’unghia sarà completamente asciutta, si rimpicciolirà tornando alla dimensione originale, rischiando che lo smalto si rovini. Tutto ciò accade perché, quando all’unghia non viene lasciato abbastanza tempo per asciugarsi, stendere uno smalto semipermanente può diventare rischioso e compromettere il risultato finale. Se l’unghia fa evaporare l’acqua trattenuta quando ormai è stato applicato lo smalto questo fenomeno può dare origine a crepe e rovinare prima del tempo la tua manicure.

Un altro vantaggio, come accennato sopra, è che l’utilizzo della fresa permette di applicare lo smalto ancora più vicino alla cuticola, allungandone così la durata (o diminuendo lo spazio di ricrescita).

Come si effettua la manicure russa?

realizzare manicure russa

Realizzare la manicure russa

Dopo aver rimosso ogni residuo di smalto applicato in precedenza, si passa a limare l’unghia donandole la forma prescelta.

In seguito sarà la volta delle cuticole che verranno lavorate con lo spingicuticole in acciaio e poi con la fresa a punta diamantata (resistente e allo stesso tempo non troppo abrasiva).

Dopo, si dovrà preparare la lamina ungueale con la lima buffer e sgrassare le unghie.

Finiti questi passaggi, si potrà continuare come con la normale manicure, seguendo i vari step previsti dal trattamento che si è scelto.



  Oligenesi Corso di Manicure Russa Italia Roma Firenze Torino Milano Napoli Ancona

Home Oligenesi | Home Blog | Contatti

SCOPRI LE PROMOZIONI IN CORSO ►►►