L’EPILAZIONE: SCEGLIERE LA METOLODOGIA PIU’ ADATTA AL PROPRIO CORPO

Con l'arrivo dell'estate aumenta la voglia o necessità di scoprirsi. Urge allora provvedere a una bella rimozione dei peli superflui per poter sfoggiare un aspetto pulito e curato.

E

cco dunque la nostra guida per scegliere la metodologia di epilazione che meglio si addice alle vostre esigenze e godervi appieno l'estate senza inutili preoccupazioni. Si tratta di un benefit sia per uomini che per donne.

Le tecniche di rimozione dei peli

Spesso i termini "depilazione" ed "epilazione" sono usati come sinonimi. In realtà, seppur simili, differiscono in alcuni aspetti, in particolare quello temporale. Si tratta del fatto che ci sia o meno un periodo tra l'intervento e la ricomparsa dei peli. Altre variazioni sono quelle di tipo economico.

Entrambe possono essere eseguite su tutte le parti del corpo ricoperte di peli come: gambe, braccia, viso, ascelle, schiena, petto e inguine.

Depilazione

È la tecnica più comune usata perlopiù per scopi igienici o estetici. Consiste nella rimozione superficiale dei peli e ha benefici solamente temporanei.

Epilazione

Si tratta dell'eliminazione totale dei peli con annesso bulbo. Si suddivide in due sottocategorie:

  1. Transitoria: quando è effettuata con pinzette, strisce adesive, ecc.
  2. Permanente: quando ci si sottopone a trattamenti laser o luce pulsata.

I metodi di Epilazione transitori

Ceretta a freddo

È maggiormente indicata per gambe e braccia data l'alta dolorosità della tecnica. Generalmente vengono utilizzate sostanze a base di cera che, applicate sulla zona da epilare, sono coperte da strisce di tessuto. Una volta strappate con velocità e determinazione consentono di eliminare i peli dalla radice.

Questa tecnica ha contribuito a rendere comiche molte scene del cinema. Dopo l'urlo "fantozziano" vi consigliamo di provvedere con dei semplici rimedi:

  • evitare le fonti di calore per le successive 24 ore;
  • pulire accuratamente la pelle in quanto i canali follicolari restano aperti e, di fatto, sono più vulnerabili alle infezioni;
  • usare regolarmente una crema idratante;
  • evitare l'applicazione di deodorante sulle zone interessate per almeno 24 ore;
  • ridurre l'attrito dei capi di abbigliamento sulle zone trattate se si verificano rossori e irritazioni.

Ceretta a caldo

Scalda cera

Scalda cera

Indicata per il volto e l’inguine perché rimuove facilmente i peli grossi. La ricrescita avviene in media dopo circa 20 giorni. Generalmente è a base di cera d’api che viene liquefatta tramite riscaldamento su fornello. Una volta stesa sulla pelle si attende la solidificazione per poi procedere allo strappo dei peli che vengono eliminati dalla radice. È una tecnica con dolorosità inferiore a quella a freddo, va però evitata su soggetti con problemi vascolari. Attenzione inoltre alle scottature!

A intervento concluso valgono le stesse accortezze della ceretta a freddo.

Epilatori elettrici

Sono indicati per gambe e braccia. Si tratta di apparecchi portatili costituiti da una spirale rotante che intrappola il pelo e lo trae verso l’esterno. È sconsigliato nel caso di peli più sottili e corti perché l’apparecchio non riesce ad "agganciarli" provocandone la rottura. La ricrescita avviene di media ogni 15 giorni.

Alcuni epilatori hanno le testine intercambiabili: variando il numero delle pinzette cambia la velocità di epilazione. Più pinzette sono presenti più peli vengono strappati in un’unica volta. Ultimamente si sono affermate le testine di ceramica che, a differenza dell'acciaio, è anallergica e non si arrugginisce, è più delicata ma è anche più fragile.

I metodi di Epilazione permanenti

Elettrodepilazione

È indicata per il trattamento del viso, della pancia e dell’areola mammaria. La corrente elettrica di debole intensità passa attraverso un ago sottilissimo che, penetrando fino al bulbo pilifero, distrugge il pelo. La dolorosità del trattamento è legata alle modalità e alle tecniche utilizzate: più le metodologie sono all'avanguardia e più il trattamento sarà indolore.

Se da un lato avremo un beneficio permanente, dall'altro dovremo sopportare i costi dei centri specializzati, il rischio di provocarsi piccole macchie o cicatrici cutanee e la necessità di sottoporsi a diverse sedute. È dunque necessario accertarsi che il centro a cui ci si rivolge sia adeguatamente certificato e preparato.

Le tecniche finora utilizzate sono:
  • Idrolisi: si utilizza una corrente continua alla radice del pelo che libera idrossido di sodio (una sostanza corrosiva che distrugge il follicolo pilifero). Sebbene sia efficace, questa tecnica può essere dolorosa. Inoltre, i tempi necessari per ottenere il risultato desiderato sono lunghi.
  • Termolisi: impiega l'energia del calore che genera l'elettrodo attraverso la notevole concentrazione di corrente ad alta frequenza, rendendo l'operazione più confortevole e meno dolorosa rispetto alla precedente.
  • Flash: utilizza un apparecchio a termolisi che sfrutta il passaggio di corrente ad alta frequenza, ma solo per frazioni di secondo. Questa tecnica può essere indicata per quei soggetti con la pelle sensibile o che non tollerano la corrente.
  • Blend: questa modalità combina la corrente continua dell'idrolisi e quella ad alta frequenza della termolisi. È indicata per chi presenta peli particolarmente forti e duri come possono essere quelli maschili.
 

Elettrodepilazione definitiva con sonda

Questa tecnica impiega una sonda che agisce alla radice del pelo sfruttando la radiofrequenza (e quindi l'azione del calore) assieme all'uso di estratti vegetali e oli essenziali che vengono spalmati sulla zona da trattare, facilitando la penetrazione della corrente. I peli vengono poi estratti con la ceretta.

Il vantaggio di questa metodologia è che avviene in assoluta assenza di dolore. Inoltre, dopo alcune applicazioni, il pelo si assottiglia fino a scomparire definitivamente.

Laser

Epilazione con laser

Epilazione con laser

È una tecnica all'avanguardia in quanto permette l'eliminazione totale dei peli con poche sedute e in maniera quasi del tutto indolore. Il laser è un fascio di luce monocromatico. Ogni impulso agisce su una superficie di circa due centimetri quadrati. Sia l'esecutore che il paziente devono portare gli occhiali protettivi. La sua lunghezza d'onda attacca esclusivamente il bulbo pilifero, senza deteriorare nessun'altra struttura della pelle. La melanina, il pigmento responsabile del colore del pelo, si riscalda e distrugge il follicolo pilifero rendendolo incapace di produrre peli.

Le sedute possono variare da 5 a 10, una variabile che dipende dall'età, dal tipo di pelle e dalle caratteristiche dei peli. La durata delle stesse varia dai 15 minuti alle 4 ore, a seconda della zona da trattare. I costi sono divenuti più sostenibili: si richiedono tra i 30 e i 50 euro per le zone più ridotte e 80-100 euro per le parti più estese.

Ci si può inoltre affidare agli epilatori a luce pulsata in commercio che, con una spesa intorno a 200 euro e una maggiore pazienza, contribuiscono a dare gli effetti desiderati come i trattamenti professionali. Quale apparecchio scegliere?

La tecnica laser non funziona sui peli biondi, bianchi o decolorati, cioè sui peli che non contengono melanina. È inoltre sconsigliato esporsi al sole dopo i trattamenti. È perciò consigliabile sottoporsi ai trattamenti nel periodo invernale. È inoltre sconsigliata sulle pelli nere, meticce o abbronzate, dati i rischi di depigmentazione. In generale gli effetti collaterali sono rari e momentanei, gli arrossamenti durano pochi giorni.


Dunque qual è il miglior metodo?

Non c'è una risposta univoca: dipende dalle proprie esigenze quali fattore economico, resistenza al dolore, caratteristiche fisiche e volontà di ottenere o meno un risultato persistente.

Se puntate a un effetto permanente senza rivolgervi a un professionista allora vi consigliamo l'epilatore a luce pulsata. Gli epilatori elettrici o le cerette invece provvedono con poca spesa a risolvere temporaneamente il problema dei peli. Attenzione tuttavia alle pelli sensibili e alla tolleranza al dolore.

Vi ricordiamo inoltre che è necessario rivolgersi a degli specialisti, che siano estetiste o medici. Questo perché sapranno sicuramente consigliarvi con occhio clinico quale metodologia usare per migliorare il vostro aspetto fisico ed evitare dunque le autodiagnosi o professionisti millantatori. Badate in primis alla vostra salute!


Oligenesi Oligenesi Accademia Nazionale di estetica Italia Roma Firenze Torino Milano Napoli Ancona

Home Oligenesi | Corsi di Epilazione | Home Blog | Contatti